Agevolazioni a fondo perduto per le PMI. Misura necessaria per lo sviluppo del comparto artigianale

Agevolazioni a fondo perduto per le PMI. Misura necessaria per lo sviluppo del comparto artigianale

7 Ottobre 2021 0 Di Redazione

Più agevolazioni a fondo perduto per le piccole e medie imprese. Confartigianato Lecce commenta positivamente la notizia relativa alla modifica della misura regionale di agevolazione “Titolo II Capo 3 e Capo 6” diretta alle piccole e medie imprese che operano nei settori del commercio, dell’artigianato, del manifatturiero e del settore turistico alberghiero che potranno rinnovare o ampliare le proprie attività con un contributo a fondo perduto aggiuntivo rispetto al passato.

«È una notizia importante per il comparto artigianale salentino. Avere un contributo aggiuntivo è ossigeno per il settore da sempre bisognoso di investimenti – afferma il presidente di Confartigianato Lecce Luigi Derniolo -. Per questo ringraziamo l’assessore Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci per l’impegno profuso e il risultato ottenuto in favore delle piccole e medie imprese del nostro territorio.

In un momento storico così delicato che stiamo vivendo, e le difficoltà con cui le aziende si devono misurare, le modifiche migliorative adottate dalla Regione sono uno strumento chiave per sostenere lo sviluppo del settore privato.

Le risorse serviranno a incentivare nuovi investimenti che sono fondamentali alle aziende che vogliono uscire dall’impasse e rilanciare la propria attività imprenditoriale. L’artigianato salentino, spina dorsale del nostro territorio nell’ambito del quale le piccole e medie imprese rivestono una primaria importanza, non può permettersi passi falsi e neanche di rimanere immobile. Al contrario bisogna reagire puntando sull’innovazione, necessaria per essere competitivi.

Come Confartigianato Lecce ci stiamo muovendo per tendere una mano agli artigiani. In questo senso stiamo provvedendo a organizzare servizi di assistenza e consulenza per la presentazione delle domande così da aiutare gli imprenditori ad accedere più facilmente alle agevolazioni dei quali necessitano e sui quali possono contare».