ARTI Puglia: workshop “Artificial Intelligence for policy making”

ARTI Puglia: workshop “Artificial Intelligence for policy making”

21 Marzo 2021 0 Di Redazione

Lunedì 22 marzo dalle 14 alle 17 la Facoltà di Economia dell’Università di Rijeka (la croata Fiume) organizza il webinar “Artificial Intelligence for policy making”, organizzato nell’ambito del progetto Interreg MED Social&Creative, di cui la Regione Puglia è capofila, con l’intento di esplorare e discutere le sfide poste dall’intelligenza artificiale e le opportunità che essa offre ai decisori politici.

Molte le testimonianze del mondo accademico, delle imprese e dei governi europei. Moderati da Marco Di Ciano, responsabile del Servizio Ricerca e innovazione di InnovaPuglia, per conto della Regione Puglia, interverranno Christoph Maier, project officer del Programma Interreg MED, Zvonimir Savić, consulente del Primo Ministro della Repubblica di Croazia sui temi economici e direttore della sezione Istituzioni finanziarie, informazioni commerciali e analisi economica della Camera Croata dell’Economia; Alen Host, preside della Facoltà di Economia dell’Università di Rijeka e partner della Community Social&Creative.

Colin van Noordt di TalTech, esperto del Joint Research Centre della Commissione Europea, presenterà lo stato dell’arte dell’intelligenza artificiale nei governi europei. La discussione si focalizzerà su due temi cruciali: l’uso del Natural Language Processing per l’analisi dei testi politici, con gli interventi di Sanda Martinčić-Ipšić e Pasquale Lops, dei Dipartimenti di Informatica rispettivamente dell’Università di Rijeka e dell’Università di Bari, e di Giuseppe Rizzo, team leader di Links Foundation; e ontologie e strumenti di visualizzazione delle politiche, su cui interverranno Bernardo Rondelli, partner di Siris Academic e Francesco Molinari, ricercatore e consulente politico.

Cos’è la Community Interreg MED Social&Creative

La Community mette in rete gli innovatori sociali e i creativi del Mediterraneo settentrionale per consolidare e condividere nuovi modelli di sviluppo. Promuove in modo strutturato l’implementazione e la trasferibilità di una serie di risultati di progetti tematici che si occupano di creatività e innovazione sociale, fornendo a questi progetti strumenti comuni che consentono di connettersi con le comunità locali, a partire dalle regioni dei partner partecipanti.