Rimuove i sigilli al contatore e sottrae metano. 56enne di Galatina denunciato per furto aggravato e continuato

Rimuove i sigilli al contatore e sottrae metano. 56enne di Galatina denunciato per furto aggravato e continuato

13 Agosto 2021 0 Di Redazione

Un 56enne di Galatina è stato denunciato per furto aggravato e continuato per aver rimosso i sigilli ad un contatore ed effettuato un allaccio abusivo, consumando metano per anni e per un totale di circa 12mila euro. E’ stato un tecnico della società di distribuzione del servizio gas a segnalare il furto al Commissariato di Polizia di Galatina, indicando la rimozione dei sigilli, l’allaccio abusivo e l’approvvigionamento di gas presso un’utenza domestica della frazione di Noha.

Tutto è nato nel corso di una sostituzione di un contatore cessato per morosità. Infatti, il tecnico incaricato ha notato che erano stati rimossi i sigilli precedentemente apposti, precisamente il 30 gennaio del 2014, ed era stato manomesso il gruppo di misura del contatore per sottrarre il metano in maniera fraudolenta. Il contatore in questione risultava chiuso da più anni e non risultava abbinato a nessun utente.

Dopo aver ricevuto la denuncia da parte del tecnico, gli agenti del Commissariato di Polizia si sono recati presso l’abitazione per identificare l’utilizzatore dell’utenza ma, non avendo risposta, hanno dovuto far riferimento al portale dell’anagrafe per individuare i residenti in quella abitazione e il loro recapito. Dopo il riscontro della sottrazione del metano, gli agenti hanno provveduto ad apporre i sigilli ed indagare a piede libero il 56enne del posto.