Segnaletica, marciapiedi, attraversamenti, percorsi ciclabili. A Nardò lavori per 250 mila euro

Segnaletica, marciapiedi, attraversamenti, percorsi ciclabili. A Nardò lavori per 250 mila euro

24 Aprile 2021 0 Di Redazione

Il Comune di Nardò porta a casa l’ennesimo, importante, finanziamento, stavolta in tema di sicurezza stradale. La Regione Puglia, infatti, con la determina n. 29 del 13 aprile scorso, ha ufficializzato l’ammissione a finanziamento del progetto “Nardò + Programma Integrato Urbano per il miglioramento della sicurezza stradale: Nardò più sicura”, redatto da tecnici e funzionari dell’Area Funzionale n. 1.

Un progetto dell’importo complessivo di 250 mila euro, il 49% (122.500 euro) di risorse del IV Programma di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale e il resto (127.500) a carico dell’ente. Si tratta di opere edili a protezione dei percorsi pedonali e ciclabili e interventi di adeguamento della segnaletica stradale, che riguardano sette diverse zone della città e complessivamente venti strade dell’area urbana.

Una scelta non casuale quella delle zone di intervento, ma attentamente ponderata sulla base della documentazione in possesso dell’Agenzia Regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio (ASSET) della Regione Puglia, che raccoglie tutti i dati dei sinistri stradali. Con questi dati l’amministrazione ha elaborato una “mappa” degli incidenti sul territorio neretino individuando i punti su cui intervenire. Questo significa che si interverrà sulle strade e gli incroci che negli ultimi anni sono risultati più critici per la sicurezza di automobilisti, ciclisti e pedoni.

“La sicurezza stradale, com’è ormai ampiamente noto, è tema strategico della nostra azione amministrativa – dice il sindaco Pippi Mellone – e lo abbiamo dimostrato riqualificando in cinque anni le principali arterie della città e decine e decine di altre strade a rischio medio o elevato. Questo finanziamento è un altro significativo passo nella direzione della tutela di tutti gli utenti della strada”.

“La nostra – ricorda il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Oronzo Capoti – è una città che storicamente ha un numero di sinistri più alto della media provinciale, l’80% dei quali in ambito urbano, con costi sociali ed economici elevati. Ecco perché la messa in sicurezza delle strade è una priorità ed ecco perché non lesiniamo e non lesineremo sforzi su questo fronte”.

“Questo – aggiunge l’assessore alla Polizia Locale Nadia Manieri – è un progetto di grande valore, perché ci consente tra le altre cose di fare una generale riqualificazione della segnaletica della città, in particolar modo nei punti critici della rete stradale urbana. La sicurezza dipende sempre dall’attenzione e dal buon senso degli utenti della strada, ma creare le condizioni giuste è assolutamente necessario”.

L’intervento n. 1 riguarda via Due Aie (zona San Gerardo) e prevede un nuovo tratto di marciapiede tra le intersezioni con via Rubichi e via Magna Grecia, l’adeguamento del marciapiede esistente nel tratto compreso tra le intersezioni con via Magna Grecia e via Pestalozzi, l’installazione di un impianto di segnaletica verticale luminoso in corrispondenza degli attraversamenti pedonali all’estremo nord di via Due Aie e all’altezza della chiesa di San Gerardo, la riqualificazione della segnaletica orizzontale e verticale di via Due Aie.

L’intervento n. 2 è relativo al percorso che, a partire da piazza Diaz, si sviluppa lungo via XXV Luglio, via 2 Giugno e via Secchi. Prevede la riqualificazione della segnaletica orizzontale e verticale di via XXV Luglio (è previsto un impianto di segnaletica verticale luminoso in corrispondenza della rotatoria posta all’ingresso dell’ex ospedale), l’istituzione di una ZTL, con transito consentito ai veicoli motorizzati dei residenti e a tutti gli utenti in bicicletta, nella strada “interna” di via XXV Luglio che corre sul lato opposto all’ex ospedale, un nuovo attraversamento ciclabile e pedonale in via XXV Luglio all’altezza della chiesa di Santa Maria degli Angeli (sarà dotato di impianto di segnaletica verticale luminoso), la realizzazione di un tratto ciclabile protetto con cordolo di separazione in via 2 Giugno, della lunghezza di circa 230 metri, fino all’intersezione con via Leone, infine (dopo una breve interruzione del percorso ciclabile nel primo tratto di via Secchi), la realizzazione di un nuovo tratto riservato a ciclisti e pedoni sul marciapiede, nel tratto successivo di via Secchi fino a via Bonfante, della lunghezza di circa 165 metri.

L’intervento n. 3 si sviluppa sul tracciato stradale che comprende via De Gasperi e il tratto nord di via XX Settembre e prevede l’installazione di segnaletica verticale luminosa agli attraversamenti pedonali di via Gasperi (presso Eurospin, dove sarà allargato anche il marciapiede) e via XX Settembre (presso via Ardigò/stadio), la riprogettazione della regolazione semaforica dell’incrocio con l’introduzione di una fase dedicata a ciclisti e pedoni, la riqualificazione della segnaletica, la creazione di rampe di salita/discesa marciapiede nel piazzale della stazione ferroviaria.

L’intervento n. 4 riguarda l’area compresa tra le vie Incoronata, Pertini e Moro e prevede la realizzazione di un unico senso di circolazione nel verso via Incoronata-via Pertini-via Moro, la realizzazione di una pista ciclabile su lato destro di via Incoronata, via Pertini, via Moro, per complessivi 950 metri, la riqualificazione della segnaletica orizzontale e verticale. La particolare forma triangolare dell’itinerario che unisce le tre strade, infatti, permette la creazione di un senso unico circolatorio che, a fronte di un lieve allungamento dei percorsi, libera spazio stradale per la realizzazione di una pista ciclabile e crea condizioni di maggior sicurezza per gli utenti.

L’intervento n. 5 riguarda via Crispi e prevede l’istituzione di una ZTL in tutti i tratti della stessa, con transito consentito unicamente alle biciclette, ai veicoli a motore autorizzati (residenti) e ai mezzi della Polizia Municipale.

L’intervento n. 6 riguarda via Rubichi e prevede la revisione e il potenziamento della segnaletica stradale per la messa in sicurezza delle intersezioni (ci sono 23 accessi da strade laterali) e la protezione dell’utenza vulnerabile, con interventi mirati in corrispondenza degli attraversamenti pedonali. In corrispondenza di via Aloisi verrà realizzata, inoltre, un’isola spartitraffico per meglio segnalare le due intersezioni ravvicinate.

Infine, l’intervento n. 7 prevede la messa in sicurezza di tutti i punti di attraversamento pedonale sul perimetro della ZTL del centro storico, attraverso la riqualificazione complessiva della segnaletica orizzontale e verticale.