Tempio di Atena a Castro, un tesoro inestimabile che merita un parco archeologico

Tempio di Atena a Castro, un tesoro inestimabile che merita un parco archeologico

5 Luglio 2021 0 Di Redazione

“Un tesoro inestimabile che fatica a venire alla luce, perché mancano i finanziamenti per la campagna di scavi. Parliamo di un altro gioiello salentino: il tempio di Atena a Castro, l’antica Castrum Minervae. Recenti scoperte, che si aggiungono a quelle del 2015, confermerebbero che proprio qui vi fosse la rocca dove approdò Enea in fuga da Troia, come racconta Virgilio nel libro III dell’Eneide” – dichiara il consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani e Presidente MRS.
“Questo dà a Castro nuova luce, dopo il rinvenimento avvenuto sei anni fa dell’imponente statua di Atena, databile attorno al IV secolo a. C. e alta quasi quattro metri, di cui sono poi state trovate altre parti (un braccio, la falange di un dito e un piede). Nei mesi scorsi la nuova straordinaria scoperta: i piedi di un’altra statua analoga. Di fronte a tanta bellezza, impossibile non fare appello alla Regione affinché trovi i fondi per finanziare la campagna di scavi diretta dall’illustre archeologo Francesco D’Andria, dando impulso alla ricerca di ulteriori reperti del tempio di Atena, con l’obiettivo di allestire un parco archeologico che avrebbe un eccezionale appeal storico e turistico. Proprio a questo punta l’audizione che ho richiesto in Commissione Cultura: a mettere insieme le menti e le energie migliori per trovare tutte le strade percorribili per realizzare questo progetto ambizioso e importante, che restituirebbe centralità a Castro e ad una storia straordinaria che dà lustro al Salento e alla Puglia. Servono investimenti importanti, commisurati alla valenza di questa autentica meraviglia, ed è necessario l’impegno condiviso di Regione, Ministero della Cultura, Università e autorità locali”.