“Annunciare il Vangelo attraverso l’arte”. Opera a Galatina la comunità “Pietre Vive” di Don Antonio Santoro

“Annunciare il Vangelo attraverso l’arte”. Opera a Galatina la comunità “Pietre Vive” di Don Antonio Santoro

13 Agosto 2021 0 Di Redazione

Si chiama “Pietre Vive” ed è una giovane comunità che vive a Galatina. Intende “annunciare il Vangelo attraverso l’arte” e restituire ai grandi monumenti dell’arte cristiana il loro ruolo di accoglienza, bellezza meditata, immagine della fede e della Chiesa, invito alla preghiera.
Il progetto “Pietre Vive”, che ha comunità sparse in Italia e nel mondo, nasce da giovani cristiani che desiderano rendere accessibile il messaggio spirituale che si cela, nelle forme architettoniche e pittoriche dei luoghi di culto e di interesse storico-artistico, ai visitatori.

“La nostra comunità nasce nel settembre 2019 da un gruppo di ragazzi provenienti da diverse realtà parrocchiali e guidate da Don Antonio Santoro, promotore di questa iniziativa ed accompagnatore spirituale – spiegano i giovani di Pietre Vive – quella di Galatina è tra le più giovani comunità del mondo, sia per quanto riguarda la data di formazione del gruppo e sia per l’età anagrafica dei membri. Questo è stato identificato dalle altre comunità internazionali come uno dei nostri punti di forza e ne siamo fieri. Abbiamo iniziato sin da subito il nostro percorso, alternando momenti di preghiera a momenti di formazione, sia artistica ed architettonica in generale ma anche specifica della nostra realtà. In particolare – dicono ancora i ragazzi della comunità guidata da Don Antonio Santoro – ci siamo soffermati sulle bellezze della Basilica di Santa Caterina D’Alessandria, che si trova qui a Galatina, e in cui sarà incentrato il nostro servizio”.
Quello di Pietre Vive è un progetto di fedeltà all’intenzione degli artisti e delle comunità di creare uno spazio per la comunione con Dio e per la condivisione con gli altri.
“Nell’ultimo anno abbiamo avuto la possibilità di conoscere altre comunità di Pietre Vive sparse nel mondo che ci hanno accolto ed incoraggiato con entusiasmo. Purtroppo, la pandemia non ci ha permesso fino ad ora di svolgere nel migliore dei modi il servizio in presenza nelle chiese, ma abbiamo sperimentato cosa vuol dire fare servizio tramite la Comunità Internazionale di Pietre Vive Online, di cui alcuni di noi fanno parte attivamente – concludono i ragazzi – come un mosaico è composto da più tessere di pietra o vetro, così anche Pietre Vive è una comunità di comunità diffusa in tutto il mondo. I legami che si sono creati e la frequente collaborazione ci hanno fatto ‘guadagnare’ a livello internazionale il motto ‘In Galatina we trust’, vale a dire ‘Abbiamo fiducia nei galatinesi’, e per noi è motivo di grande orgoglio!”.

La comunità Pietre Vive di Galatina svolge i suoi incontri presso il Santuario Madonna della Luce e le visite presso la Basilica di Santa Caterina d’Alessandria. Per contatti ed informazioni è possibile scrivere all’indirizzo pietrevive.galatina@gmail.com oppure rivolgersi in parrocchia.
Daniele G. Masciullo