Arriva a Galatina “Puglia ti vorrei”. Generazioni a confronto sul futuro delle politiche giovanili

Arriva a Galatina “Puglia ti vorrei”. Generazioni a confronto sul futuro delle politiche giovanili

26 Ottobre 2021 0 Di Redazione

“Puglia ti vorrei – Giovani Protagonisti” approda a Galatina venerdì 29 ottobre alle 18 presso l’ex Convento delle Clarisse in Piazzetta Galluccio. L’incontro rappresenta la tappa locale di un percorso partecipativo avviato dalla Regione Puglia con l’obiettivo di innescare un grande dibattito pubblico per la definizione di un nuovo Programma delle Politiche giovanili in grado di valorizzare il ruolo delle giovani e dei giovani pugliesi come portatori di competenze, valori, energie e talento.

Un’opportunità per illustrare il nuovo Programma per le Politiche Giovanili della Regione Puglia “Giovani Protagonisti” e per raccogliere proposte su tre fronti (idee e competenze, spazi, impegno civile) attraverso un dialogo costruttivo e propositivo tra diverse generazioni.

L’incontro, auto-organizzato da un gruppo di giovani e di professionisti dell’innovazione della città, vedrà la partecipazione dell’Assessore regionale alle Politiche giovanili e all’innovazione Alessandro Delli Noci e dei facilitatori della Sezione Politiche Giovanili della Regione Puglia e dello staff ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione).

Interessante la metodologia adottata. Puglia ti vorrei non è, infatti, il solito convegno. Una costante interazione sarà favorita dall’utilizzo della tecnica di facilitazione del Metaplan, basata sulla raccolta, visualizzazione ed organizzazione delle opinioni e dei contributi forniti dai partecipanti, con successiva restituzione attraverso un format predisposto e redatto dai facilitatori.

L’evento ha un numero limitato di partecipanti, a cui è richiesta la registrazione (attraverso il seguente link www.eventbrite.it/e/biglietti-puglia-ti-vorrei-tappa-di-galatina-194472792357 ).

I partecipanti devono inoltre essere in possesso del green pass e sono tenuti a rispettare le normative vigenti in materia di prevenzione della diffusione del Covid-19.