Assessore Tarantini: “Non è accettabile la chiusura del poliambulatorio”

Assessore Tarantini: “Non è accettabile la chiusura del poliambulatorio”

22 Dicembre 2020 0 Di Redazione

Tenuto conto della limitazione degli spostamenti disposti dal Governo per contenere la pandemia in corso, il Distretto Socio-Sanitario di Galatina, anziché continuare a garantire il servizio prelievi e prenotazioni presso il Poliambulatorio di Cutrofiano, decide di sospendere il servizio dal 23.12.2020 al 08.01.2021.

L’Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco dr. Luigi Melissano, esprime il proprio disappunto circa la decisione della Asl, per il danno enorme che genera nella cittadinanza e soprattutto agli anziani e agli ammalati che non hanno i mezzi per raggiungere il Distretto di Galatina e sono sprovvisti di una rete familiare che li supporti.

L’Assessore Tarantini riferisce di aver accolto molte lamentale da parte di cittadini che necessitano dei prelievi. “Non è accettabile – aggiunge Tarantini – che venga autorizzata la chiusura di un servizio pubblico per tutto il periodo delle vacanze natalizie. Gli uffici pubblici devono garantire servizi ai cittadini e non creare disservizi agli stessi! Non è concepibile che l’assenza di un operatore determini un danno così grave alla collettività. Chiedo al Direttore Generale e al Dirigente del Distretto di Galatina di attivarsi subito per la riapertura del Poliambulatorio. Rammento, inoltre, ai Dirigenti Sanitari che l’Amministrazione Comunale, con nota n. 12613 del 20.11.2020, ha chiesto che nei locali di proprietà della ASL, adibiti a Guardia Medica e Consultorio Familiare, venga assicurata l’apertura di nuovi ambulatori medici ed il potenziamento di quelli esistenti, tra cui lo sportello accettazione che comprende CUP/Ticket, PUA, Anagrafe Assistiti, il servizio prelievi con relativo pagamento del ticket, da attivare dal lunedì al sabato, l’ambulatorio di Pneumologia da attivare per un giorno settimanale, l’ambulatorio di Cardiologia da attivare per 1 giorno settimanale, l’ambulatorio di Diabetologia da attivare per un giorno settimanale, l’ambulatorio di Ginecologia per 10/18 ore settimanali, e ostetricia per due giorni settimanali. Inoltre, dal 01.12.2020 il Consultorio Familiare è sprovvisto della figura dello psicologo. Sarebbe interessante sapere in che modo l’ASL Le si sta organizzando per sostituire la professionista in quiescenza. Al momento – conclude Tarantini – non solo non è stata accolta la richiesta dell’Amministrazione comunale, ma addirittura viene autorizzata la chiusura dei pochi sportelli presenti. L’Amministrazione Comunale di Cutrofiano continuerà a vigilare affinché vengano garantiti i diritti di tutti i cittadini cutrofianesi e favorire il benessere della comunità”.