Case popolari a Sogliano Cavour. “Degrado inaccettabile”

Case popolari a Sogliano Cavour. “Degrado inaccettabile”

11 Ottobre 2021 0 Di Redazione

“Degrado e abbandono diffusi. È quello che ho visto con i miei occhi questa mattina, nel sopralluogo agli alloggi popolari di Sogliano Cavour, in provincia di Lecce. Le denunce ricevute mi hanno spinto a verificare di persona. E la realtà, purtroppo, va ben oltre ogni immaginazione” – dichiara il consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo La Puglia Domani e Presidente MRS.

“Sono entrato nelle case, ho potuto constatare la presenza diffusa di umidità e muffa, spifferi ovunque, e lo stato di degrado e abbandono che accomuna ogni ambiente, dagli appartamenti alle scale, dai portoni ai terrazzi. Ovunque incuria e fatiscenza: muri scrostati, infissi rotti, servizi igienici logori – racconta Paolo Pagliaro – le famiglie sono stanche di segnalazioni cadute nel vuoto, stanche di dover vivere in condizioni indecorose, soprattutto in presenza di bambini e anziani. Nella maggior parte dei casi è gente già provata da problemi economici e di salute, disoccupata o con lavori precari. Credo sia disumano lasciare queste persone in uno stato di abbandono inaccettabile, ed è per questo che contatterò immediatamente Arca Sud, affinché proceda ai sopralluoghi e agli interventi del caso, cominciando dalle situazioni più urgenti. Non bastano rattoppi e lavoretti di facciata, servono opere strutturali che consentano una qualità di vita decorosa negli alloggi popolari. Alle promesse facciamo seguire l’impegno, alle parole i fatti. E ci faremo carico dei disagi di questa fascia debole di cittadini, andando a verificare di persona le condizioni in cui vivono, a Sogliano come in altri comuni del Salento. Continueremo con sopralluoghi e verifiche, aprendo un’interlocuzione serrata con Arca Sud e offrendo il nostro contributo, per trovare insieme le soluzioni possibili. Siamo e resteremo fra la gente, attenti ad ascoltare i bisogni delle persone più fragili e sole, quelle dimenticate che reclamano e meritano un’attenzione particolare. Persone che per noi non sono ultime ma prime”.