Consiglio provinciale: approvato il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2020

Consiglio provinciale: approvato il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2020

30 Aprile 2021 0 Di Redazione

E’ tornato a riunirsi, in modalità videoconferenza, il Consiglio provinciale di Palazzo dei Celestini. In apertura di seduta il Consiglio ha inteso rappresentare il proprio sentimento di vicinanza e partecipazione alla Città di Gallipoli, che in queste ore piange la scomparsa di Francesco Errico, già sindaco della cittadina ionica.

L’assise consiliare ha provveduto ad approvare (con 11 voti favorevoli e 3 astenuti) il Rendiconto di gestione dell’Esercizio finanziario 2020.

 “L’anno 2020 sarà ricordato come l’anno dell’emergenza. Partita da una crisi sanitaria, la situazione emergenziale ha velocemente aggredito l’intera società. Le realtà sociali, culturali, formative, economiche, sportive, informative sono state stravolte da eventi a cui non erano, e non potevano essere, preparate. In tale drammatico contesto si inseriscono gli enti locali e, nello specifico, la gestione della Provincia di Lecce. Per l’anno 2020 anch’essa è stata fortemente condizionata, ad iniziare dalle forme in cui la prestazione lavorativa è stata resa dai dipendenti in modalità agile in percentuali crescente, sino ai numerosissimi interventi volti al contenimento dell’epidemia”, ha dichiarato nel suo intervento il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva.

Che ha proseguito: “Il 2020 non è solo l’anno dello smart-working, delle risorse compensative del maxi fondo, delle spese per le mascherine. E’ stato l’anno in cui la Provincia di Lecce ha dimostrato di saper reagire alla pandemia, riuscendo a portare a compimento con efficacia e tempestività rilevanti risultati. E’ l’anno degli interventi sulle strade e sulle scuole, sul patrimonio culturale, degli interventi ambientali, della collaborazione con i Comuni, della valorizzazione della struttura interna”.

Ed ancora: “Con le risorse del Fondo-Covid, oltre all’acquisto di tutti i dispositivi di sicurezza (mascherine, gel, controlli termici, sanificazioni, analisi), sono stati effettuati interventi di efficientamento degli immobili per renderli maggiormente rispondenti ad affrontare l’emergenza epidemiologica. Gli immobili interessati a tali interventi sono costituiti da numerosissimi istituti scolastici, per oltre 3 milioni di euro, e immobili istituzionali per 1 milione 800mila euro, quali Palazzo dei Celestini, Palazzo Adorno, Via Cicolella, Via Botti. Sono stati attivati investimenti per oltre 13 milioni di euro, cui oltre 8 milioni sulle scuole ed oltre 5 milioni sulle strade”,

Un passaggio sulle politiche relative al Personale di Palazzo dei Celestini: “Sono state avviate e concluse le procedure di stabilizzazione di 62 lavoratori socialmente utili. Nel 2021 si è provveduto alla firma dei relativi contratti ed alla assegnazione delle unità ai vari servizi della Provincia ed ai vari Enti che ne hanno fatto richiesta: la Provincia, dunque, si rafforza nella sua funzione di Ente al servizio dei propri Comuni”.

Il Consiglio ha approvato all’unanimità la variante generale di adeguamento e aggiornamento del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) della Provincia di Lecce.

Con provvedimento del Presidente della Provincia n. 24/31 è stato avviato il procedimento per l’adozione e approvazione dell’aggiornamento del Piano di Coordinamento Territoriale (PTCP) della Provincia di Lecce.

Come è noto, l’attuale PTCP provinciale, primo Piano di Coordinamento Provinciale della Regione Puglia e uno dei primi piani provinciali dell’Italia meridionale, fu elaborato alla fine degli anni ‘90 e approvato in via definitiva, dal Consiglio Provinciale, nell’ottobre del 2008. Un Piano che, nelle sue linee generali, ha rappresentato per lungo tempo una fonte di riferimento e indirizzo anche per la pianificazione sovraordinata.

Tuttavia, i cambiamenti dello stato fisico e giuridico di alcune parti del territorio provinciale, i mutamenti nelle politiche e nelle forme di gestione/trasformazione del territorio prodotti dai diversi piani regionali di settore, le modificazioni prodotte per effetto del mutato quadro normativo comunitario, nazionale e regionale, nonché, in materia ambientale, le innovazioni intervenute nel periodo intercorso tra la data di formazione del PTCP e la sua approvazione definitiva, hanno indotto la Provincia a ritenere necessario elaborare una Variante generale di adeguamento e di aggiornamento del proprio strumento di pianificazione.

Ad esito di apposita procedura di gara, il Raggruppamento Temporaneo incaricato   ha portato a termine la redazione della Variante. Durante questo periodo di  elaborazione hanno inciso significativamente: l’entrata in vigore della Legge 56/14 (Disposizioni su Città metropolitane, Province, Unioni e Fusioni di Comuni – cd. Legge Delrio), che ha riconfigurato ruolo e competenze delle Province; l’approvazione definitiva, nel marzo 2015, del nuovo Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR).

Si tratta di aspetti giuridici e tecnici che hanno comportato un ripensamento profondo del Piano e che hanno condotto alla proposta di cui si è preso atto nel richiamato Provvedimento del Presidente. Quindi, nelle prossime settimane, lo schema di PTCP adottato sarà pubblicato  nelle forme previste dalla legge  L R. n. 20/2001 e, entro sessanta giorni, i Comuni potranno presentare le loro proposte, mentre le organizzazioni ambientaliste, socio-culturali, sindacali ed economico-professionali presenti sul territorio provinciale, potranno proporre proprie osservazioni allo schema di PTCP. Seguiranno le determinazioni del Consiglio Provinciale in ordine alle proposte/osservazioni pervenute e il PTCP adottato, sarà trasmesso alla Giunta Regionale per il controllo di compatibilità con il Documento Regionale di Assetto Generale (DRAG) e con ogni altro strumento regionale di pianificazione territoriale vigente.

Superato, dunque, il suddetto controllo di compatibilità, con un ultimo passaggio procedurale, il Consiglio Provinciale approverà in via definitiva il PTCP, che diverrà efficace dal giorno successivo a quello della  pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia.

L’assise ha poi approvato all’unanimità il Regolamento per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria.

Discussa e approvata, sempre all’unanimità, la mozione presentata dai consiglieri del gruppo “Insieme per il Salento” (Paola Mita, Giovanni Tundo, Massimiliano Manca, Stefania Oltremarini, Massimo Martella) avente ad oggetto “Sostegno alla realizzazione del Polo Pediatrico del Salento”. Con questo provvedimento il Consiglio provinciale impegna il presidente della Provincia affinché sostenga il nascente Polo Pediatrico del Salento,facendo appello al presidente della Regione Puglia, all’assessore regionale alla Sanità, al direttore generale della Asl Lecce, ai sindaci di Lecce e Brindisi, ad impegnarsi nella realizzazione del Polo Pediatrico, affinché lo stesso venga realizzato in tempi celeri.