Galatina: raccolta firme a favore del Referendum sull’Eutanasia Legale

Galatina: raccolta firme a favore del Referendum sull’Eutanasia Legale

29 Agosto 2021 0 Di Redazione

“Dopo il banchetto organizzato il 7 agosto scorso, che ha visto la partecipazione di moltissimi cittadini e turisti interessati alla causa e la raccolta di 203 firme, oggi, dalle ore 21 alle 24, all’ingresso di Piazza San Pietro (nei pressi del civico 2), sarà nuovamente possibile firmare a favore del Referendum sull’Eutanasia Legale” – dichiara Caterina Luceri, promotrice della raccolta firme.

“Sono già state raggiunte le 500 mila firme necessarie per richiedere il referendum per l’abrogazione parziale dell’art. 579 c.p. che punisce l’omicidio del consenziente – aggiunge Luceri – si sono superare infatti 750 mila firme (500 mila presso i tavoli e 250 mila online), un risultato storico che sottolinea ancora di più l’urgenza e la necessità di intervenire su un tema di cui si è largamente dibattuto nel nostro Paese. Come afferma Marco Cappato, ‘se non si interviene ora con il referendum, il problema sarà spazzato sotto il tappeto ancora per molti anni, e noi non lo vogliamo permettere, per rispetto delle troppe persone costrette a subire condizioni di sofferenza insopportabile'”.

Domenica potranno firmare tutti i cittadini italiani indipendentemente dal Comune e dalla Regione di residenza semplicemente presentando un documento d’identità valido. Per chi non riuscisse ad essere presente in Piazza c’è anche la possibilità di firmare presso gli Uffici del Comune di Galatina (Via Umberto I, n. 40, I piano) tutti i giorni dalle 10 alle 12, il martedì anche dalle 16 alle 18. Per la prima volta in Italia, inoltre, è possibile sottoscrivere la richiesta di Referendum collegandosi al seguente link.

“Grazie al lavoro del Comitato Eutanasia Legale Lecce, in tutta la Provincia solo nel mese di luglio sono state raccolte circa 1700 firme – continua la promotrice Caterina Luceri – un dato questo molto importante che denota un’attenzione particolare al tema da parte di tutti i nostri concittadini e da parte dei volontari e autenticatori che permettono la realizzazione di banchetti in quasi tutte le città del sud Salento. Anche se l’obiettivo delle 500 mila firme è stato largamente raggiunto, non ci si può fermare qui. Si punta infatti al milione di firme e dal 6 al 12 settembre si sta preparando una grande mobilitazione nazionale di informazione su temi come quelli del testamento biologico e del suicidio assistito. Per essere tutti, liberi fino alla fine”.