Il consigliere Tundo: “Dal PD notizie false sul finanziamento regionale per il centro storico”

Il consigliere Tundo: “Dal PD notizie false sul finanziamento regionale per il centro storico”

14 Febbraio 2021 0 Di Redazione

Il capogruppo in Consiglio comunale di ‘Galatina in movimento’, Vito Albano Tundo, accusa il Partito Democratico di diffondere “notizie false e prive di ogni fondamento”. La risposta dell’esponente della maggioranza è alle ultime dichiarazioni del circolo locale del PD che ha accusato “l’Amministrazione Amante di non aver saputo cogliere l’opportunità di un avviso regionale del maggio 2018 per la ‘Selezione di interventi per migliorare i sistemi e i servizi di accoglienza nel settore turistico’”.

“Nell’elenco dei 14 comuni che riceveranno un contributo complessivo di 17 milioni di euro non vi è Galatina” – avevano dichiarato nei giorni scorsi i rappresentanti del Partito Democratico – Eppure nel programma presentato nel 2017 dal Sindaco Amante agli elettori, il punto di forza era l’obiettivo di ‘individuare e coordinare tutte le attività finalizzate alla rivitalizzazione del centro antico’. Comportamenti incoerenti – ribadivano dal PD – la mancata partecipazione al bando regionale per i finanziamenti per la messa a nuovo e il rilancio dei centri storici è un fatto grave”.

Secondo il consigliere Vito Albano Tundo, invece, “l’Amministrazione comunale l’opportunità l’ha colta e cofinanziata con € 100.000,00 e il progetto di € 1.500.000,00 per la riqualificazione di gran parte delle corti del centro storico con la rimozione dell’asfalto e il rifacimento del basolato è stato ritenuto ‘finanziabile’ e inserito in graduatoria al 47° posto tra i 92 approvati”.

Da un lato il circolo del Partito Democratico che sottolinea se nessun finanziamento regionale è arrivato nelle casse comunali per gli interventi nel centro storico e dall’altro il rappresentante della lista civica ‘Galatina in movimento’ che rivendica il buon piazzamento in graduatoria del progetto ma con una doverosa precisazione.

“Mi si dirà che al momento i progetti ‘finanziati’ solo solo i primi sei – aggiunge Vito Albano Tundo – ma l’esperienza insegna che l’importante è esserci e che ad un iniziale stanziamento quasi sempre seguono altri e che, molto spesso, alla fine i finanziati saranno la quasi totalità. Notizie informali in tal senso sono incoraggianti, ce lo auguriamo per la città”.

Ottimismo, quindi, da parte del consigliere Tundo e un’ulteriore risposta al Partito Democratico di Galatina: “La foga e l’ansia di chi è alla ricerca di visibilità dopo quasi quattro anni di silente assenza può essere comprensibile. Riproporsi però oggi con superficialità, affermando palesi falsità, non solo espone a inevitabili magre figure, ma quel che è ancora peggio non ha nessun risvolto positivo per la città”.

Al di là delle considerazioni prettamente politiche del PD e della lista Galatina in movimento, c’è comunque da precisare che la graduatoria stilata dal Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia, pubblicata al n. 217 del 30 novembre 2020 del Registro delle determinazioni, vede tra i sei progetti finanziati quelli dei comuni di Cisternino, Castellana Grotte, Monte Sant’Angelo, Muro Leccese, Alessano e Fasano. Se il progetto di riqualificazione del centro storico presentato dal Comune di Galatina è al 47° posto, tra quelli “finanziabili” come ha voluto sottolineare il consigliere Tundo, è corretto evidenziare che nelle posizioni della graduatoria che vanno dalla n. 7 alla n. 46 troviamo i progetti presentati dai seguenti comuni della provincia di Lecce: Racale (7), Alliste (9), Tricase (10), Ruffano (18), Cavallino (20), Castrignano dei Greci (22), Maglie (26), Matino (27), Lecce (28), Casarano (29), Otranto (30), Melendugno (32), Salve (36), Castro (38), Porto Cesareo (39), Sannicola (40), Taviano (42), Taurisano (45) e San Donato di Lecce (46).