Iniziative di sensibilizzazione di Coldiretti per favorire il consumo di agrumi

Iniziative di sensibilizzazione di Coldiretti per favorire il consumo di agrumi

23 Gennaio 2021 0 Di Redazione

Agrumi a scuola a Taranto con clementine, limoni, arance, mandarini e pompelmi a colazione e a merenda, oltre a spremute, pane e marmellata all’arancia ai bambini che sono tornati nelle aule, per sensibilizzare al consumo dei frutti stagionali contro il crack del comparto. L’appuntamento è domani sabato 23 gennaio 2021, a partire dalle ore 9,00, al “Centro educativo Piccoli Clown” di Manduria, dove Coldiretti Taranto donerà il sacchetto di agrumi “gustoso e sano” degli agricoltori di Campagna Amica che i bambini porteranno a casa.

Con la crisi causata dal Covid, i limiti alla movimentazione e le temperature più alte della media stagionale è crisi profonda per gli agrumi, come il crac per le clementine in provincia di Taranto che restano invendute sugli alberi – spiega Coldiretti Puglia – a causa dei consumi in caduta libera del 60% e prezzi stracciati a 15 centesimi al chilogrammo, con una perdita del valore del 10% per il calo della Produzione Lorda Vendibile ferma a 70 milioni di euro rispetto ai 78 milioni dell’anno scorso.

In controtendenza crescono i prezzi dei prodotti alimentari nel carrello con aumenti che arrivano all’1,9% per la verdura fino al 4% per la frutta ma nei campi è speculazione al ribasso – denuncia Coldiretti Puglia –  con le clementine e gli altri agrumi  sottopagati nei campi regionali dove ha colpito il maltempo.

Le imprese agricole impegnate nella produzione di agrumi in provincia di Taranto sono 1.041, il 9% del totale dell’imprenditoria agroalimentare jonica, con una produzione di clementine, arance e mandarini di 2,5 milioni di quintali – conclude  Coldiretti Puglia – un patrimonio da valorizzare attraverso un piano straordinario agrumicolo ed un sostegno al reddito.