La prof.ssa Maria Antonietta Aiello nominata Prorettrice Vicaria dell’Università del Salento

La prof.ssa Maria Antonietta Aiello nominata Prorettrice Vicaria dell’Università del Salento

14 Settembre 2021 0 Di Redazione

La professoressa Maria Antonietta Aiello è stata nominata Prorettrice vicaria dell’Università del Salento. L’incarico è stato attribuito dal Rettore Fabio Pollice, e succede a quello della professoressa Manolita Francesca che, per motivi personali, ha rassegnato le dimissioni nelle scorse settimane e si è trasferita all’Università degli Studi di Foggia. La professoressa Aiello mantiene anche l’incarico di Delegata del Rettore a Patrimonio edilizio e sicurezza.

«La comunità accademica ha avuto modo già in più occasioni di apprezzare la grande competenza e professionalità della professoressa Aiello, che sono lieto possa ricoprire il ruolo strategico di Prorettrice vicaria», commenta il Rettore Fabio Pollice, «La ringrazio di aver accettato questo ulteriore incarico di grande responsabilità, che si affianca a quello di Delegata al Patrimonio edilizio e alla sicurezza. Ci aspettano anni di sempre maggiore impegno, per rinforzare il ruolo del nostro Ateneo nel territorio salentino e pugliese, per ampliarlo a livello nazionale e per proiettarlo in una dimensione internazionale. Con il supporto della nuova Prorettrice e il rafforzamento della squadra dei delegati sono certo che l’Ateneo riuscirà a raggiungere gli ambiziosi obiettivi che si è dato nel Piano strategico. Buon lavoro, quindi, alla professoressa Aiello. Colgo l’occasione per tornare a ringraziare la collega Manolita Francesca, che mi ha validamente sostenuto nella prima parte del mandato, e le formulo i migliori auguri per il futuro».
«Ringrazio il Rettore per l’opportunità e per l’ulteriore manifestazione di stima e di fiducia che è stata posta nella mia persona», commenta la professoressa Maria Antonietta Aiello, «Lavorerò al suo fianco e al servizio della nostra Istituzione con tutto il mio impegno affinché la strada intrapresa, che parte dalla visione dell’Accademia come comunità di persone, possa contribuire sempre più allo sviluppo del nostro Ateneo e di tutto il territorio».
PhD in “Materiali compositi per le costruzioni civili”, Maria Antonietta Aiello è professoressa ordinaria di Tecnica delle costruzioni all’Università del Salento dal 2011. È stata Presidente del consiglio didattico dei corsi di laurea triennale e magistrale in Ingegneria civile e componente della Giunta del Dipartimento di Ingegneria dell’innovazione. È componente del collegio dei docenti del dottorato di ricerca in “Ingegneria dei materiali, strutture e nanotecnologia” e responsabile del Laboratorio di Tecnica delle costruzioni.
Svolge intensa attività di ricerca principalmente sulle strutture in calcestruzzo realizzate con materiali e tecniche innovativi, sulla diagnosi e il consolidamento di strutture esistenti in calcestruzzo armato e muratura, sulla vulnerabilità sismica di strutture esistenti in calcestruzzo armato e muratura e di elementi non strutturali, su materiali green e sostenibilità nella progettazione strutturale.
È chair del comitato tecnico RILEM – International union of laboratories and experts in construction materials, systems and structures e componente di FIB – Fédération internationale du Béton, di ASTM International – American society for testing and materials international e di AICAP – associazione italiana calcestruzzo armato e precompresso. È inoltre componente del comitato direttivo di ACI – American concrete institute – Italy chapter e membro di ACI International. È delegata di zona Puglia per il CTE – Collegio dei tecnici dell’industrializzazione edilizia.
Membro esperto del Consiglio superiore dei lavori pubblici e componente di gruppi di lavoro del CNR per la redazione di Linee guida di progettazione con materiali innovativi, è stata ed è responsabile di diversi progetti di ricerca di ingegneria strutturale, membro del comitato scientifico o organizzatore di convegni nazionali e internazionali e coordinatrice di workshop e seminari di settore.