E’ operativo a Maglie lo Sportello Antiviolenza e Antimobbing

E’ operativo a Maglie lo Sportello Antiviolenza e Antimobbing

20 Gennaio 2021 0 Di Redazione

A Maglie, comune dell’Entroterra Idruntino, è operativo lo “Sportello Antiviolenza e Antimobbing”, il nuovo strumento di supporto per le vittime di violenza o per coloro che sono oggetto di mobbing e soprusi in ambiente lavorativo. Il progetto, realizzato a cura dell’equipe specialistica antiviolenza dell’Ambito territoriale, costituisce un ulteriore servizio rivolto alle donne del territorio con difficoltà e, più in generale, alle persone che vivono situazioni problematiche nel mondo del lavoro.

L’apertura dello sportello antiviolenza, in via Carducci 70, è finalizzata a chi voglia incontrare e confidare sull’aiuto di  personale specializzato, che non solo individui e contrasti il fenomeno della violenza, prima che sia troppo tardi, ma che dia gli strumenti e il supporto per mettere una parola fine alla violenza fisica e psicologica, che ogni giorno coinvolge centinaia di donne che non hanno il coraggio di dire “Basta”.

Le testimonianze di chi è riuscita a superare i gravi momenti di difficoltà e di riconoscere di avere bisogno di aiuto, dimostrano che a subire violenza non sono solo donne che “amano troppo”. Spesso sono donne che non vogliono ammettere di essersi sbagliate o di aver fallito. Alcune volte si pensa di poter riuscire a cambiare il proprio compagno ed è proprio l’amore verso gli altri, ma non verso se stesse o la loro “pazienza” che le porta a soffrire, sino in casi estremi a morire.

In molti casi sono donne che subiscono determinate situazioni, perché non credono in loro stesse o perché hanno paura di dimostrare che hanno bisogno di aiuto, prima ancora, della violenza fisica, è la violenza verbale e psicologica a far male.

“Tu non vali niente”, è spesso ripetuta da individui, familiari, amici, datori di lavoro che usano parole e giudizi per minare la forza interiore, per sottomettere ed annientare la persona che si ha di fronte. Spesso non accettandosi e non volendosi bene si subisce in silenzio, perché si entra in un circolo vizioso che impedisce di liberarsi da alcune “catene”.

I fatti di cronaca dimostrano come la violenza fisica e psicologica, soprattutto quella all’interno delle mura domestiche,  vada combattuta  ab origine, con determinazione affinché non degeneri, con ricadute pesanti dal punto di vista sociale o peggio in termini di vite umane.

Lo sportello anti violenza è stato fortemente voluto dal neo assessore alle Politiche sociali, Maria Grazia Maggiorano e messo a punto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ernesto Toma in collaborazione con l’Ambito Territoriale di Maglie.

“Si tratta – precisa l’assessore Maggiorano – di un altro importante tassello nelle politiche a sostegno delle fasce più fragili dalla comunità fin qui poste in essere dall’amministrazione. L’attivazione dello Sportello nel nostro Comune intende fornire un approccio diretto ed immediato a chi è in difficoltà e, soprattutto, rappresenta un presidio di legalità e di attenzione per tutta la nostra comunità.

L’auspicio – conclude la Maggiorano – è che a ‘la Rete’ si possano raccogliere tutte le istanze possibili e che faccia da argine per prevenire e contrastare la violenza sulle donne!

La sede degli uffici è nei locali del Centro Famiglia di Via Carducci 70, e sarà aperto tutti i lunedì dalle ore 10 alle ore 12. Per appuntamento e supporto telefonico è possibile chiamare il numero 328 8212906.