Massimo Bray cittadino onorario di Martignano

Massimo Bray cittadino onorario di Martignano

7 Settembre 2021 0 Di Redazione

A Martignano, nella scenografica Piazza Palmieri, il sindaco Luciano Aprile, a nome di tutta la comunità, ha conferito la cittadinanza onoraria a Massimo Bray, già ministro per i beni e le attività culturali della Repubblica Italiana (2013–2014), direttore generale dell’Istituto enciclopedia Treccani ed assessore regionale alla cultura, al turismo ed allo sviluppo delle imprese culturali, ed ex presidente della Fondazione Notte della Taranta.

Numerose le qualità e cariche culturali che nel corso della serata sono state elencate e che hanno portato gli amministratori ad insignire Massimo Bray della cittadinanza onoraria. Una scelta approvata all’unanimità su proposta del l’allora sindaco Luigino Sergio e portata a termine con successo dall’attuale amministrazione.

“Un riconoscimento – ha dichiarato il primo cittadino- quello della cittadinanza onoraria elargito al dottor Massimo Bray oltre che per il suo operato e per il suo vissuto, anche per il legame con la comunità. La sua convinzione che la cultura sia uno strumento straordinario per rilanciare la nostra immagine nel mondo, tanto da spingere l’assessore a parlare di democrazia culturale. Non solo spiega il concetto di cultura nella vita del già ministro, ma è anche un faro per il nostro paese e la nostra comunità che sempre di più segue la strada della cultura e della promozione turistica per generare sviluppo ed economia per il nostro piccolo comune.”

La serata è stata condotta magistralmente dalla giornalista Maddalena Mongiò, che ha dialogato sul palco con l’assessore ripercorrendo gli eventi più importanti della sua vita e raccontando aneddoti e ricordi legati alla sua carriera ed alla sua vita politica. Nel corso della serata ha risposto a diverse domande che riguardavano i trascorsi lavorativi e a quelle più spinose che riguardano il presente ed il futuro della Puglia nei settori cruciali e fondamentali e per certi versi caldi come la cultura ed il turismo in questo periodo di post pandemia.

Massimo Bray, nel suo intervento, oltre a ringraziare tutta la comunità per l’importante onorificenza, ha ricordato il suo legame con la comunità di Martignano, andando indietro nel tempo quando era presidente della Fondazione notte della Taranta ed aveva eletto il paese della Grecìa come sua dimora per tutto il tempo necessario alla realizzazione del concertone. Soffermandosi sulle chiacchierate fatte con i cittadini e l’immancabile sosta golosa al bar di Martignano.

Una serata che ha visto la partecipazione attenta del pubblico presente, con la presenza anche del consigliere Paolo Pagliaro, che pur trovandosi nei seggi dell’opposizione ha voluto testimoniare con un breve intervento nel corso del quale ha omaggiato l’assessore Bray con parole di stima ed affetto per la sua persona che ha avuto modo di apprezzare ancora di più nel ruolo di assessore della Regione Puglia.

La serata si è conclusa con la musica del Maestro Enrico Baldassarre che con la sua chitarra e i suoi brani ha deliziato il pubblico trasportandolo in altri luoghi ed in altre città ed indietro nella storia quando in queste terre ancora si parlava il griko.