Minacce, molestie e pedinamenti. Scatta il divieto di avvicinamento per l’ex convivente

Minacce, molestie e pedinamenti. Scatta il divieto di avvicinamento per l’ex convivente

10 Settembre 2021 0 Di Redazione

Una brutta storia arriva da Galatina. Una 38enne del posto ha denunciato il suo persecutore, un 41enne, ex convivente, ora raggiunto da un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. Quest’ultima sarebbe stata tempestata di telefonate e messaggi in ogni momento della giornata nonché pedinata nei suoi spostamenti.

Una vera e propria situazione di terrore per la donna che ha trovato, però, la forza di rivolgersi alla Polizia per chiedere un aiuto. Gli agenti della sezione di polizia giudiziaria del Commissariato di Galatina hanno così eseguito il provvedimento nei confronti dell’ex convivente, già noto per altri reati contro il patrimonio, la persona e per detenzione di sostanze stupefacenti.

Nelle ultime settimane, secondo quanto raccontato dalla vittima, avrebbe assunto una serie di condotte moleste e persecutorie fatte di gravi minacce, continue telefonate e messaggi intimidatori. E’ scattata così prima una denuncia e, dopo quanto dichiarato sempre dalla donna, un provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Lecce che vieta all’uomo di contattare con qualsiasi mezzo la persona offesa e di frequentare gli stessi luoghi della vittima con l’obbligo di mantenere una distanza di almeno 200 metri in caso di incontro casuale.