Restyling e prevenzione. Donno (M5S): “Così la scuola riparte in sicurezza”

Restyling e prevenzione. Donno (M5S): “Così la scuola riparte in sicurezza”

1 Settembre 2021 0 Di Redazione

Sono state pubblicate sul sito del Ministero dell’Istruzione le graduatorie relative all’Avviso pubblico da 270 milioni di euro destinati agli Enti locali per lavori di edilizia leggera (200 mln) e affitti di spazi per la didattica (70 mln). La misura fa parte degli interventi previsti per l’avvio dell’anno scolastico 2021/2022 in presenza e in sicurezza.

I fondi, su precisa indicazione del Ministro Patrizio Bianchi, sono stati distribuiti tenendo conto, in via prioritaria, della quantità di alunni presenti sui territori e, per la prima volta, delle classi numerose.
Le candidature sono state aperte dal 6 al 13 agosto e sono state divise secondo tre diverse tipologie di intervento: per gli affitti e relative spese di conduzione; per i noleggi di strutture modulari e relative spese di conduzione; per i lavori di messa in sicurezza e adeguamento degli spazi e delle aule.
Nello specifico per gli affitti, sono 269 gli Enti ammessi al finanziamento per un totale di 26.645.919,66 euro. Per i noleggi sono 247 gli Enti finanziati, per un totale di 43.190.380,54 euro. Per i lavori di messa in sicurezza e adeguamento risultano ammessi al finanziamento 1.299 Enti, per un totale di 175.112.377,39 euro.
Con le risorse stanziate, secondo i dati forniti dagli stessi Enti locali, si interviene su una popolazione scolastica di 806.233 studentesse e studenti, che corrispondono a circa 38.000 classi.

BENEFICIARI NEL SALENTO

«In totale in provincia di Lecce sono stati captati € 6.604.209  per i progetti  in questione – spiega il deputato salentino M5S, Leonardo Donno – a goderne, avendo presentato apposito progetto, saranno ben 37 comuni salentini.

La macchina organizzativa per far ritornare i nostri studenti a scuola in sicurezza è in moto da tempo, in continuità con l’impegno già profuso dall’allora Ministra Azzolina nel Governo Conte 2. Il tema delle classi pollaio non è affatto nuovo in questo territorio. Per questo i fondi captati per prevenire il fenomeno rappresentano una boccata d’ossigeno doppia. Su questo fronte stiamo intervenendo con un programma specifico, con oltre 400 milioni per il personale e altri 270 milioni per gli enti locali.

Ricordo  – continua Donno – che nel maggio scorso proprio i sindacati pugliesi, alle porte dell’Ufficio scolastico regionale, lanciarono l’allarme sul fenomeno delle classi pollaio, partendo dai numeri. Dati e statistiche pugliesi che fotografarono in modo netto un quadro al limite.

In Puglia – spiegarono in quell’occasione – 137 classi su circa 27 mila superano i 28 alunni (22 in caso di presenza di studenti disabili). Per raggiungere il limite dei 20 alunni per classe, necessario per la riapertura in sicurezza delle scuole da settembre – aggiunsero poi i sindacati –  servirebbe un aumento di organico di migliaia di unità, 1.135 solo per quanto riguarda i docenti, per una popolazione scolastica di oltre mezzo milione di studenti.

Stando alle stime sindacali, sono 557.900 gli alunni pugliesi di ogni ordine e grado iscritti all’anno scolastico 2021/22. Con questi fondi che consentiranno di distribuire gli studenti in spazi adeguati e con un numero tale da consentire il rispetto delle norme igienico-sanitarie, la scuola potrà ripartire in tutta sicurezza, per buona pace di chi avrebbe voluto ad oltranza scaricare tutto sulla libertà di scelta delle famiglie».

 

Di seguito i Comuni e i progetti beneficiari:

– Affitto di locali e spazi e relative spese di conduzione

Matino (un progetto, € 68.000,00)

Melissano (un progetto, € 45.000,00)

 

– Noleggi di strutture modulari temporanee a uso didattico

Lecce (un progetto, € 350.000,00)

Copertino (un progetto, € 80.000,00)

Parabita (un progetto, € 350.000,00)

 

Lavori di adattamento di spazi, ambienti e aule didattiche di edifici pubblici adibiti ad uso didattico

Lecce (un progetto, € 200.000,00)

Ruffano (un progetto, € 200.000,00)

Provincia di Lecce (un progetto, € 400.000,00)

Trepuzzi (un progetto, € 200.000,00)

Parabita (un progetto, € 5.000,00)

Copertino (un progetto, € 200.000,00)

Tricase (un progetto, € 200.000,00)

Galatina (un progetto, € 200.000,00)

Casarano (un progetto, € 200.000,00)

Novoli (un progetto, € 200.000,00)

Monteroni di Lecce (un progetto, € 200.000,00)

Nardò (un progetto, € 200.000,00)

Martano (un progetto, € 60.000,00)

Sannicola (un progetto, € 200.000,00)

Racale (un progetto, € 22.000,00)

Gagliano del Capo (un progetto, € 200.000,00)

Leverano (un progetto, € 90.000,00)

Muro Leccese (un progetto, € 100.000,00)

Collepasso (un progetto, € 200.000,00)

Arnesano (un progetto, € 200.000,00)

Cursi (un progetto, € 200.000,00)

Miggiano (un progetto, € 200.000,00)

Supersano (un progetto, € 200.000,00)

Uggiano la Chiesa (un progetto, € 195.000,00)

Sogliano Cavour (un progetto, € 150.000,00)

Salice Salentino (un progetto, € 50.000,00)

Poggiardo (un progetto, € 200.000,00)

Botrugno (un progetto, € 39.209,50)

Spongano (un progetto, € 100.000,00)

Giuggianello (un progetto, € 100.000,00)

Andrano (un progetto, € 200.000,00)

Montesano Salentino (un progetto, € 200.000,00)

Ortelle (un progetto, € 200.000,00)

Sternatia (un progetto, € 200.000,00)