Una petizione con la richiesta di tre interventi urgenti per affrontare il nuovo anno scolastico

Una petizione con la richiesta di tre interventi urgenti per affrontare il nuovo anno scolastico

11 Agosto 2021 0 Di Redazione

Una petizione per richiedere, con urgenza, all’Amministrazione comunale di Galatina delle specifiche azioni per poter affrontare il nuovo anno scolastico in condizioni migliori di quello trascorso. Il consigliere comunale Paola Carrozzini avvia così una petizione per sottoporre all’attenzione degli Amministratori problemi non di poco conto che impediscono ad alcuni plessi dell’Istituto Comprensivo Polo 2 lo svolgimento di una attività di insegnamento regolare, completa ma soprattutto tecnologica.

Sono tre i punti principali del documento:

1. potenziamento della linea telefonica delle Scuole dell’Infanzia di via Arno e via Montecassino (Polo 2) con inclusione nel contratto della connessione Internet;

2. contratto proprio e autonomo di linea telefonica per il plesso di Scuola Secondaria 1° grado via Corigliano (Polo 2);

3. installazione di un cavo elettrico adeguato che consenta l’utilizzo di un forno per il laboratorio di lavorazione della ceramica di cui si è dotata la Scuola Secondaria 1° grado di Noha (Polo 2).

“Durante lo scorso anno scolastico, caratterizzato in larga parte dalla Didattica a Distanza (DAD), i due plessi di Scuola dell’Infanzia e la Scuola Media di via Corigliano si sono trovati in serie difficoltà – ricorda il consigliere Paola Carrozzini – nelle sedi della Scuola dell’Infanzia manca completamente la connessione Internet. Non è contemplata nel contratto con il gestore di telefonia. Il plesso di via Corigliano non è dotato di linea telefonica propria. Deve, purtroppo, condividere la linea, e quindi anche la connessione wi-fi, con la Scuola Media del Polo 3 e questo comporta il fatto che le telefonate indirizzate al Polo 2 passano necessariamente dal centralino del Polo 3. Inoltre, tutte le classi del Polo 3 e tutte le classi del Polo 2 usufruiscono della stessa rete wi-fi. Le problematiche che ne derivano sono facilmente immaginabili: sovraccarico della linea, connessione rallentata e spesso discontinua, attività didattica disturbata ed, in alcuni casi, inattuabile”.

Al terzo punto della petizione l’esponente di minoranza chiede di rendere fruibile il laboratorio di lavorazione della ceramica presente nel plesso di Noha.

“La Scuola Media si è dotata di un forno elettrico per attivare un laboratorio per la lavorazione della ceramica. E’ già stata richiesta la consulenza e l’intervento del tecnico del Comune che, dopo un primo sopralluogo, non ha dato seguito a nulla – sottolinea il consigliere Carrozzini – è stato consultato l’Ing. Congedo, responsabile della sicurezza dell’Istituto che ha dato il suo parere favorevole all’installazione e utilizzazione del forno a scuola previa predisposizione di un protocollo di sicurezza e previa installazione, in maniera sicura e opportuna, di un cavo adeguato a sopportare il carico di corrente elettrica. Ora, si ritiene che i mesi estivi siano il periodo adeguato per provvedere alla soluzione delle problematiche esposte. Soluzione che consentirebbe alle Scuole in questione di avviare il nuovo anno scolastico in condizioni favorevoli ad una attività di insegnamento ottimale. Pertanto, visto che l’Amministrazione Comunale ha sempre sottolineato l’importanza della Scuola considerandola Officina di Cultura, di Formazione, di Valori Sociali si chiede una tempestiva azione in tal senso”.

Chi volesse sottoscrivere la petizione può utilizzare il seguente link:   >>> Firma la petizione