Marine di Nardò: positivo bilancio di metà stagione per il servizio di salvamento in mare

Marine di Nardò: positivo bilancio di metà stagione per il servizio di salvamento in mare

6 Agosto 2021 0 Di Redazione

Positivo bilancio di metà stagione per il servizio di salvamento in mare che l’Amministrazione comunale di Nardò quest’anno ha previsto per le spiagge di Portoselvaggio e Torre Squillace e che ha affidato alla Sea Rescue, sezione territoriale di Lecce della Società Nazionale di Salvamento.

Nel mese di luglio sono state 240 le ore totali di servizio per ognuna della due postazioni, effettuate da otto unità di personale impiegato a rotazione. Sono stati registrati 45 interventi per lesioni, colpi di sole e di calore, lipotimie e malori in genere, uno per crisi epilettica e due per il recupero di bagnanti in difficoltà. Non si sono registrati deceduti o dispersi. Una presenza costante e discreta quella del personale di salvataggio che in questa estate 2021 rende più sicura l’esperienza del bagno nel mare della costa neretina.

Va ricordato che l’obbligo di garantire il servizio di salvamento sulle spiagge libere è previsto a carico dei Comuni assegnatari di Bandiera Blu, prestigioso riconoscimento che il territorio neretino ha ottenuto quest’anno per il suo mare “eccellente”. Un obbligo già previsto, peraltro, dalle vigenti ordinanze balneari della Regione Puglia e della Capitaneria di Porto di Gallipoli. Considerato che, in base alla normativa, sulle spiagge “bandiera blu” di Santa Maria al Bagno, Santa Caterina e Sant’Isidoro il servizio di salvamento è garantito dagli stabilimenti balneari presenti, l’amministrazione comunale ha provveduto a garantirlo anche per le spiagge di Portoselvaggio e Torre Squillace. Dove il soggetto affidatario ha installato le postazioni di salvataggio, presiedute da assistenti bagnanti muniti di brevetto, e un idoneo natante a remi, con tutti i dispositivi previsti (binocolo, pinne, fischietto, maschera subacquea, bandiere di segnalazione, salvagenti, ecc.). Oltre a tutto questo, nella baia di Portoselvaggio è disponibile all’occorrenza anche una moto d’acqua per situazioni particolari e relative esigenze di salvataggio in mare.

Il servizio sarà garantito sino al 31 agosto, ogni giorno, dalle ore 10 alle 18.

“Il bilancio di luglio è più che positivo – dice l’assessore all’Ambiente Mino Natalizio – e dimostra che quest’anno fare il bagno nel nostro bellissimo mare, oltre che un’esperienza eccezionale, è anche molto sicuro.  Al di là dei numeri, però, è evidente che la presenza del personale di salvataggio e di tutti i dispositivi previsti, regala una sensazione di sicurezza ai bagnanti in luoghi, come la baia di Portoselvaggio o la spiaggia di Torre Squillace, sguarniti da sempre di un servizio di questo tipo. Ad agosto, con la prevedibile crescita delle presenze, l’impegno e l’attenzione dovranno essere ancora maggiori. Noi, ovviamente, speriamo sempre che non ci sia bisogno degli assistenti e dei loro mezzi”.