Ss 275 Maglie-Leuca. I consiglieri salentini di centrodestra: “Si sblocca lo stallo dei lavori”

Ss 275 Maglie-Leuca. I consiglieri salentini di centrodestra: “Si sblocca lo stallo dei lavori”

14 Giugno 2021 0 Di Redazione

“Con la nomina di un commissario straordinario per la statale 275 da parte del ministro delle infrastrutture, si sblocca finalmente lo stallo dei lavori di ammodernamento della Maglie-Leuca. Un’opera fondamentale per il Salento e per la Puglia, avviata quasi 30 anni fa e rimasta incompiuta” – lo scrivono in una nota congiunta i consiglieri salentini di centrodestra Paolo Pagliaro (La Puglia Domani), Antonio Maria Gabellone (Fratelli d’Italia), Paride Mazzotta (Forza Italia) e Gianfranco De Blasi (Lega).
“A marzo scorso la nostra battaglia condivisa affinché l’infrastruttura venisse messa in priorità nell’agenda delle opere strategiche d’interesse nazionale da portare a termine, sortì l’effetto importante della approvazione unanime, in Consiglio regionale, di una mozione ad hoc – si legge ancora nella nota del centrodestra salentino – ma ad inizio maggio scorso una nuova doccia fredda ha gelato le aspettative di salentini e pugliesi, a seguito della mancata nomina di un commissario che sovrintendesse i lavori. Con una decisa levata di scudi, abbiamo richiamato il presidente Emiliano e la sua Giunta alla responsabilità di dar seguito a quella mozione, mobilitando anche tutti i nostri parlamentari in questa battaglia di civiltà. A Roma, finalmente, la voce del Salento e della Puglia è stata ascoltata. Non possiamo che esserne soddisfatti, ma continueremo a vigilare perché questa nomina produca in tempi brevi la realizzazione di una strada di collegamento imprescindibile per la sicurezza e lo sviluppo del Salento e della regione, colmando decenni di ritardi inaccettabili. Accogliamo con favore l’annuncio dell’assessora regionale ai Trasporti, Maurodinoia, di un incontro aperto a rappresentanti istituzionali del territorio, comitati e associazioni per conoscere e monitorare tempi e procedure di realizzazione, non appena si sarà insediato il delegato del Ministero. È un altro passo concreto per recuperare il tempo sprecato finora. Da parte nostra continueremo a tenere alta la guardia sul cantiere di quest’opera, finché non la vedremo finalmente ultimata”.