Tappa 11 “BicinSalento”. Il racconto delle tappe del viaggio cicloturistico

Tappa 11 “BicinSalento”. Il racconto delle tappe del viaggio cicloturistico

1 Giugno 2021 0 Di Redazione

Galatina24.it presenta “BicinSalento”, una grande sfida di due amici, dirigenti della Sportiamo Onlus, sodalizio affiliato al CSI di Lecco, accomunati dalla stessa passione per lo sport. Si tratta di un viaggio cicloturistico che ha portato Giuseppe Lazari, galatinese da oltre 30 anni residente a Monza per motivi di lavoro, e Giuseppe Allocca, pensionato del posto, a raggiungere dalla Brianza la penisola salentina passando dal versante adriatico per poi risalire da quello tirrenico.
Un tour di 24 tappe e di circa 3000 km che ha come scopo non soltanto quello di promuovere l’attività sportiva agonistica ma di sottolineare tutti quegli aspetti che riguardano lo sport inclusivo e il mondo della disabilità.

Galatina24.it, il giornale di Galatina e del Salento, accompagna virtualmente i due protagonisti in questa bellissima avventura sportiva e vi racconta in pillole le tappe del loro viaggio.

 

– IL DIARIO DI VIAGGIO –

PRIMA TAPPA – LA PARTENZA DA MONZA – 22 MAGGIO 2021

SECONDA TAPPA – 23 MAGGIO 2021

TERZA TAPPA – 24 MAGGIO 2021

QUARTA TAPPA – 25 MAGGIO 2021

QUINTA TAPPA – 26 MAGGIO 2021

SESTA TAPPA – 27 MAGGIO 2021

SETTIMA TAPPA – 28 MAGGIO 2021

OTTAVA TAPPA – 29 MAGGIO 2021

NONA TAPPA – 30 MAGGIO 2021

DECIMA TAPPA – L’ARRIVO A GALATINA – 31 MAGGIO 2021

 

TAPPA 11 – 1 GIUGNO 2021

 

 

 

 

 

 

“Partenza da Galatina alle ore 7:15. Prima destinazione Otranto, ma prima di arrivare mi si è incastrata la ruota anteriore nei binari della ferrovia con conseguente caduta e deformazione della ruota. Rapidamente sostituita da un meccanico presente in zona. Abbiamo ammirato il castello aragonese, la splendida cattedrale con il pavimento completamente a mosaico e la bellissima cripta. Poi siamo giunti a Cerfignano dove siamo stati ospiti di una manifestazione di fine anno scolastico per i bambini della scuola primaria ed organizzata da Don Pasquale, padre spirituale del CSI di zona. Abbiamo presentato a tutti i presenti, insegnanti e genitori, il nostro tour e condiviso il pranzo. Il percorso fino a Santa Maria di Leuca è stato un continuo susseguirsi di panorami mozzafiato sul mare, sulle baie, sulle grotte e sulle insenature. Ecco l’arrivo a Finibus Terrae, un balcone naturale sulla città”.