Tappa 14 “BicinSalento”. Il racconto delle tappe del viaggio cicloturistico

Tappa 14 “BicinSalento”. Il racconto delle tappe del viaggio cicloturistico

4 Giugno 2021 0 Di Redazione

Galatina24.it presenta “BicinSalento”, una grande sfida di due amici, dirigenti della Sportiamo Onlus, sodalizio affiliato al CSI di Lecco, accomunati dalla stessa passione per lo sport. Si tratta di un viaggio cicloturistico che ha portato Giuseppe Lazari, galatinese da oltre 30 anni residente a Monza per motivi di lavoro, e Giuseppe Allocca, pensionato del posto, a raggiungere dalla Brianza la penisola salentina passando dal versante adriatico per poi risalire da quello tirrenico.
Un tour di 24 tappe e di circa 3000 km che ha come scopo non soltanto quello di promuovere l’attività sportiva agonistica ma di sottolineare tutti quegli aspetti che riguardano lo sport inclusivo e il mondo della disabilità.

Galatina24.it, il giornale di Galatina e del Salento, accompagna virtualmente i due protagonisti in questa bellissima avventura sportiva e vi racconta in pillole le tappe del loro viaggio.

 

– IL DIARIO DI VIAGGIO –

PRIMA TAPPA – LA PARTENZA DA MONZA – 22 MAGGIO 2021

SECONDA TAPPA – 23 MAGGIO 2021

TERZA TAPPA – 24 MAGGIO 2021

QUARTA TAPPA – 25 MAGGIO 2021

QUINTA TAPPA – 26 MAGGIO 2021

SESTA TAPPA – 27 MAGGIO 2021

SETTIMA TAPPA – 28 MAGGIO 2021

OTTAVA TAPPA – 29 MAGGIO 2021

NONA TAPPA – 30 MAGGIO 2021

DECIMA TAPPA – L’ARRIVO A GALATINA – 31 MAGGIO 2021

TAPPA 11 – 1 GIUGNO 2021

TAPPA 12 – 2 GIUGNO 2021

TAPPA 13 – 3 GIUGNO 2021

 

TAPPA 14 – 4 GIUGNO 2021

 

 

“Si conclude la mia bellissima esperienza BicinSalento 2021. Sono tornato a casa arricchito di tante emozioni e sensazioni fantastiche vissute pedalando per circa 1300 km, da Monza al Salento. I ricordi sono tantissimi, di luoghi, persone, cose, paesaggi, salite, discese, odori, profumi, talvolta di campagna, talvolta di mare, che inebriano la mente che faccio fatica a fermarli. I pensieri ed i ricordi fluttuano e si alternano velocemente come un film che scorre davanti ai miei occhi. Ecco la partenza da Monza in una giornata di sabato piovigginosa. Si comincia a pedalare verso Parma attraversando l’immensa pianura padana; poi Bologna ed ecco il terzo giorno siamo già sul mare di Rimini. Da qui in poi si pedala costantemente, costeggiando alla nostra sinistra l’immensa distesa blu e inebriati dall’intenso profumo salmastro del mare Adriatico. E giù nelle Marche. Il giorno dopo siamo in Abruzzo con un susseguirsi di salite e discese che cominciano da Gabicce Mare all’interno di un parco naturale bellissimo e fino a Pesaro. A Pescara si transita su un ponte ciclabile di rara bellezza architettonica che sovrasta la città. Ad Alba Adriatica il primo tuffo in mare e ancora immersi nell’Adriatico il giorno seguente nel breve tratto che bagna il Molise. Continua il nostro viaggio e ci appare davanti il primo cartello con la scritta Puglia! Non dimenticherò mai gli 85 km percorsi nella pianura foggiana senza mai incontrare un centro abitato. Sembrava il deserto dell’Arizona! Eccoci a Trani con la sua splendida cattedrale sul mare. Dopo un transito a Monopoli si arriva finalmente a Galatina. Qui un comitato d’accoglienza composto dalle rappresentanze di alcune associazioni sportive. Belle emozioni quando Don Lucio, parroco della chiesa dei SS. Pietro e Paolo, ci ha voluto davanti all’altare con le nostre bici. Non siamo riusciti a trattenere la commozione. Non ci siamo fatti mancare niente e abbiamo concluso in bellezza con il giro del Salento, prima sulla costa adriatica e poi su quello ionica. Un susseguirsi di spettacoli naturalistici, artistici, architettonici e… gastronomici. Ora il testimone è passato a Giuseppe che prosegue il tour sul versante tirrenico. Al suo arrivo a Monza concretizzerà il gemellaggio tra il CSI di Lecco e quello di Terra d’Otranto con il supporto dell’associazione Sportiamo”.